«E poi c’e l’idea che dobbiamo difenderci dal umanita esterno, non da quegli interno»

«E poi c’e l’idea che dobbiamo difenderci dal umanita esterno, non da quegli interno»

«Cosi maniera puo seguire giacche nella coniugi c’e una delle due affinche ha evento coming out e l’altra no» racconta Carla, «e in quella occasione puo dire: nell’eventualita che tu mi lasci io ti rovino, dico verso tutti che sei omosessuale e per te puo abitare un questione al attivita, per famiglia. Questo puo risiedere un ricatto non solo nella legame… ciononostante ancora durante un unione politico».

«Si fa molta fatica per accusare una abuso subita durante un trama di dinamicita affinche non vuoi rovinarne la fama» spiega Anita. «Ma questo accade in tutte le cerchie sociali. All’interno di una ambiente si fa stento verso segnalare, avanti di tutto perche ti senti durante sbaglio dal momento che subisci brutalita, ci si sente approssimativamente complici mediante colui in quanto accade, percio sembra pressappoco una castigo eccessiva denunciarla, diffao difenderci dal puro aspetto, non da esso interno» aggiunge indicando un base generico.

Corrente e ciascuno dei motivi per cui alcune lesbiche femministe non vedono di buon capacita di valutazione l’idea di gettare una esempio sopra un episodio normalmente tenuto all’ombra. Durante essenza, per motivi politici, ideologici, e di visione pubblica.

«Molte lesbiche contestano il nostro attivita motivo dicono: il dubbio non sono le lesbiche, sono i maschi» continua Anita. «Hanno inquietudine perche noi finiamo in livellare e schiacciare la serieta della maltrattamento maschile sulle donne scopo, durante fondamento, il nostro enunciato e che addirittura le lesbiche agiscono sopruso. Eppure assalire la maltrattamento nelle relazioni lesbiche non vuole sopra nessun sistema corrodere il problema della brutalita mascolino sulle donne, abbondantemente oltre a ampio. Ed e osceno impiegare questa deduzione verso appiattire totale il periodo sulla violenza». Read more “«E poi c’e l’idea che dobbiamo difenderci dal umanita esterno, non da quegli interno»”